“quando l’anima avrà bisogno di nuovi orizzonti allora capirai la bellezza del mondo, respirerai con l’Universo.”  

Con questa frase si può riassumere questa nostra pausa, un viaggio che è stato: scoperta, dialogo, contaminazione, guarigione.

Un viaggio è scoperta di nuovi luoghi, ambienti. Ma è anche dialogo, arricchimento, contaminazione. Il viaggio più importante però è quello dentro di noi. Siamo fatti di relazione. Noi siamo relazione con l’altro. Il viaggio a volte è guarigione e cura le ferite della vita. Il viaggio rende leggeri, libera dai pesi, scioglie i vincoli e riduce all’essenziale. Può distrarre gli incantesimi, come scrive Rimbaud, e rincuorare: ‘Ho dovuto viaggiare, distrarre gli incantesimi che si affollavano nel mio cervello. Sul mare, che amavo come se sarebbe stato lui a lavarmi da una sporcizia, vedevo levarsi la croce consolatrice’.

Quel che davvero conta è un viaggio verso il bello. La bellezza si trova se dentro di noi siamo bellezza. Lo stesso cercare è già un trovare.

E’ tempo di ricominciare, new season incoming!

I.

pat3

Ph. Irene Pastore