Ritrovare il benessere, riconquistare l’equilibrio psicofisico, ritagliare del tempo tutto per sé per fare del bene al proprio corpo e al proprio spirito sono necessità sempre più sentite, e condivise, in maniera abbastanza trasversale. Esigenze che sono anche segno dei nostri tempi frenetici, e che hanno contribuito a decretare l’inesorabile successo del fenomeno Spa: luoghi ideali in cui perdersi per qualche giorno per ritrovare se stessi e la ‘perduta’ armonia.
Un business di servizi intuito da molti, tanto da delineare oggi un mercato ipercompetitivo e mastodontico, che ingloba strutture che non sono propriamente delle Spa.

La clientela delle Spa oggi è in prevalenza femminile, circa il 60%, ma l’uomo da semplice accompagnatore sta evolvendo in cliente vero e proprio. Come tale predilige i massaggi e i trattamenti rilassanti ma inizia a muoversi verso l’estetica e tra l’altro è più incline a lasciarsi guidare, riconoscere la qualità e più propenso all’acquisto dei prodotti. Altri target in crescita sono i senior, l’utenza business e le famiglie. La maggioranza della clientela è italiana (circa il 75%) e in prevalenza distribuita nella fascia di età 40-60 anni, seguita dalla fascia 26-40. In generale viene evidenziata una concentrazione del tempo medio di permanenza nelle strutture recettive nella fascia dei 2-3 giorni, il che potrebbe condurre a un ripensamento dell’offerta che tenga conto di tale tendenza a contrarre la lunghezza del soggiorno.

Cosa cerca il cliente da un servizio wellness?

Ricerca emozioni, esperienze gratificanti.Il settore wellness non è più percepito solo come una coccola ma come una necessità per restare sani e in forma.

I consumatori vogliono semplicità nella loro esperienza Wellness un ritorno alle origini dei prodotti benessere tradizionali.Il tempo libero è ormai limitato, il settore Spa si deve adeguare a questo trend.Il cliente dei centri benessere si è evoluto nel tempo, diventando più competente, ma anche più esigente.La soddisfazione e il valore percepito dal cliente è l’effetto di una valutazione positiva di tutta la filiera del wellness: dalla relazione con gli operatori, alle prestazioni e servizi offerti, dalle caratteristiche della struttura, fino alla qualità degli arredi e dei macchinari.