Tradizione e spirito moderno si legano armonicamente in questa villa a Polignano a Mare, sia nell’architettura sia nel disegno degli interni.

Fuori, l’incastro di volumetrie diverse con l’inserimento di forme insolite di forte impatto che simboleggiano una fusione fra i tempi della memoria contadina e la vita di oggi.

All’interno, l’essenzialità tipica delle case rurali è interpretata con la pulizia formale del contemporaneo, qui tradotta nell’uso di pochi arredi, quasi esclusivamente di funzione e di pregio, e tutti nelle forme rigorose del design.

La memoria si ritrova anche in altri elementi, dai materiali della tradizione, quali la pietra grezza locale per la pavimentazione e per gli interni del trullo. La contemporaneità, invece, è siglata dal richiamo ai colori e ai materiali della Puglia in una chiave completamente moderna e originale.

Il progetto è firmato dall’architetto bolognese Luca Zanaroli, che ha interpretato la combinazione di arte, modernità e tradizione per i padroni di casa, Monica e Jacopo Giacomini.

Come spiegato dall’architetto Luca Zanaroli su ElleDecor “La scelta degli elementi di chiusura è stata determinante perché volevo ottenere la piena integrazione e fusione dello spazio interno con quello esterno. Volevo inoltre che le aperture verso l’esterno fossero una sorta di schermo cinematografico o di quadro luminoso sul quale proiettare il mutare del paesaggio esterno”.

Tradizione e contemporaneità per interpretare una villa a Polignano a Mare che ci ha permesso, da pugliesi,  di guardare la nostra terra da un’altra prospettiva, differente dai classici stereotipi e clichè.

…to be continued

m5

Photo: Architetto Luca Zanaroli

m3

Photo: Architetto Luca Zanaroli

m4

Photo: Architetto Luca Zanaroli